Prevenzione della fragilità nei soggetti anziani: Euleria è partner di eCare

Prosegue il lavoro del Centro Studi di Euleria, partner del Consortium vincitore della call di eCare PCP | UE Horizon 2020

Condividi questo articolo

Reading time: 4 Minutes

Prosegue il lavoro del Centro Studi di Euleria, che entra a far parte del Consortium di esperti che ha risposto alla call del progetto eCare PCP, finanziato dal programma di ricerca e innovazione dell’Unione Europea Horizon 2020 (Grant Agreement n°856960)

Il progetto di eCare supporta la longevità della popolazione attraverso soluzioni innovative 

Se, come premesso dai creatori di eCare PCP, «i bambini nati dopo il 2011 hanno una possibilità su tre di raggiungere il loro 100° compleanno», diventa allora fondamentale guardare alla longevità come a una peculiarità da preservare, con prospettiva e metodo, nella piena tutela del singolo, della comunità e del settore healthcare.

Secondo il comparto «Population Dynamics» del Department of Economic and Social Affairs delle Nazioni Unite, già nel 2020 più di 147 milioni di persone in tutto il mondo avevano un’età compresa tra 80 e 99 anni, pari all’1,9% della popolazione mondiale.

Più che in linea con la tendenza globale, nel 2020 l’Europa ha visto più di un quarto della sua popolazione compiere 60 anni; questo dato, combinato con la flessione della natalità, implica cambiamenti significativi per le nostre strutture sociali.

Con in mente le esigenze dei soggetti anziani e le enormi risorse messe a disposizione dall’innovazione tecnologica, ecco dunque quali erano gli obiettivi di eCare PCP al lancio della call for tender, terminata il 15 Settembre 2021:

  • fornire soluzioni digitali per la prevenzione e la gestione della fragilità
  • incoraggiare la vita indipendente e il benessere 
  • alleviare la pressione di bilancio dei servizi di salute e cura 

In Europa, l’invecchiamento della popolazione comporta già profonde ricadute sulla pianificazione e la fornitura di assistenza sanitaria e sociale. «La spesa dell’UE per l’assistenza medica sta attualmente crescendo più velocemente del PIL» – precisa eCare. «Secondo il rapporto del 2015, i costi totali dell’invecchiamento nella zona euro dovrebbero aumentare di 1,5 punti percentuali del PIL, passando dal 26,8% nel 2013 al 28,3% nel 2060».

eCare PCP: Euleria e il progetto che supporta la longevità della popolazione attraverso soluzioni innovative 

 

eCare: il PCP (Pre-Commercial Procurement) che promuove la ricerca e lo sviluppo di cure integrate per la fragilità nei soggetti anziani

In questo contesto, una prospettiva di cure integrate rappresenta la più grande opportunità per preservare la longevità lungo le fasi dell’invecchiamento.

Rispondere alla call di eCare significava quindi porre al centro le esigenze del paziente e condividere le premesse dichiarate agli esordi del progetto:

  • Promuovere lo screening sistematico di routine pre-clinica per le fasi di pre-fragilità nei pazienti a rischio e negli adulti più anziani
  • Sviluppare e implementare interventi multimodali sostenibili per la prevenzione e la gestione completa del declino funzionale e cognitivo e della fragilità psicosociale
  • Gestire il declino funzionale e la fragilità attraverso interventi mirati multidimensionali
  • Contribuire a percorsi integrati di cura con una forza-lavoro informata, preparata e formata
  • Trasmettere il passaggio a strategie di intervento centrate sul paziente per assicurare l’impegno e l’accettazione della tecnologia per la promozione della vita indipendente nella prevenzione e gestione della fragilità
  • Contribuire alla ricerca e alla metodologia sulla fragilità e sull’invecchiamento attivo e sano
  • Contribuire a gestire la domanda e ad aumentare la sostenibilità della sanità e del sociale
  • Promuovere la cooperazione, compresa la collaborazione internazionale intersettoriale tra gruppi di ricerca universitari, stakeholder dell’assistenza sanitaria e sociale, comuni e aziende dedicate alle questioni dell’invecchiamento

Euleria per eCare: il PCP (Pre-Commercial Procurement) che appalta la ricerca e lo sviluppo di cure integrate per la fragilità nei soggetti anziani

 

Il Consortium di esperti che ha risposto alla call di eCare 

Nell’ottica di garantire quella collaborazione internazionale tra enti, aziende e istituti di ricerca invocata da eCare, la risposta alla call for tender ha visto un intero Consortium di stakeholder mettersi al lavoro per organizzare un gruppo operativo strutturato e focalizzato sulle sfide della longevità:

  • Dedalus Italia S.p.A., Lead Tenderer & Coordinator | Gruppo industriale leader internazionale nell’ambito dei software ad uso dell’ecosistema sanitario

  • Human Factor & Innovation | Leader mondiali nel campo della psicologia clinica e della tecnologia in ambito psicologico, al servizio del benessere nella vita quotidiana e nelle organizzazioni

  • Euleria Società Benefit | Crea e divulga soluzioni, metodi e dispositivi medicali per la riabilitazione e l’esercizio terapia misurabili e motivanti, dalla clinica al domicilio, come Riablo e Kari

  • Expert.ai | Supporta e affianca le organizzazioni governative nel trasformare il patrimonio informativo di dati in conoscenza e intuizione 

  • Università degli Studi del Sannio di Benevento Casa dei Saperi e Officina di Futuro, dal 1998 fa dell’interazione con la società, il territorio e le imprese il focus della propria offerta formativa 

  • Tera Tecnologies | Sviluppa e promuove l’interazione tra sistemi IT e oggetti intelligenti (Internet Of Things) in diversi ambiti e contesti di mercato e di ricerca

  • NubisWare Bright Solutions | Progetta e divulga metodologie informatiche legate all’interoperabilità dei servizi web e alla sicurezza dei sistemi software

Dalla call allo sviluppo: lo stato dei lavori e le fasi del progetto

Un vero e proprio mutual learning process al servizio dei soggetti fragili, in un modello che consente agli stakeholder del Consortium di confrontare le prestazioni delle diverse soluzioni in condizioni operative reali, e di verificare l’efficacia dell’innovazione attraverso test sul campo, fase dopo fase:

Dall’esplorazione delle opzioni al design di una soluzione tecnologica innovativa fino allo sviluppo di un prototipo che traghetti la soluzione verso uno scenario di mercato alla portata del contesto healthcare, le fasi del progetto sono descritte sul portale dedicato.

Iscriviti alla newsletter di Euleria Health

Notizie di riabilitazione misurabile, dalla clinica al domicilio

More To Explore

-

Riabilitazione del crociato anteriore: il ruolo del biofeedback

Vediamo insieme come i professionisti del movimento utilizzano il biofeedback nel percorso di riabilitazione post lesione/rottura del crociato, per consentire il recupero di stabilità, forza, propriocezione, agilità e velocità degli arti inferiori.

Rivoluziona oggi stesso il tuo modo di fare riabilitazione

Entra in contatto e scopri di più

Iscriviti a Telerehab

L’invio del presente Form non costituisce impegno all’iscrizione.
Al ricevimento della richiesta verrai contattato dal nostro Ufficio per ricevere informazioni dettagliate

.Are you a tech-addicted too?

Entra a far parte del team Euleria!